Poesie d'amore - Poesie romantiche

 

Poesie d'Amore (9)


Il mio cuscino mi guarda di notte
con durezza come una pietra tombale;
non avevo mai immaginato che tanto amaro fosse
essere solo
e non essere adagiato nei tuoi capelli.

Federico Garcia Lorca


"POTESSERO LE MIE MANI SFOGLIARE"
Pronunzio il tuo nome
nelle notti scure,
quando sorgono gli astri
per bere dalla luna
e dormono le frasche
delle macchie occulte,.
E mi sento vuoto
di musica e passione.
Orologio pazzo che suona
antiche ore morte.

Pronunzio il tuo nome
in questa notte scura,
e il tuo nome risuona
più lontano che mai.
Più lontano di tutte le stelle
e più dolente della dolce pioggia.

Ti'amerò come allora
qualche volta?Che colpa
ha mai questo mio cuore?
Se la nebbia svanisce,
quale nuova passione mi attende?
Sarà tranquilla e pura?
Potessero le mie mani
sfogliare la luna!

Federico Garcia Lorca

Poesie d'amore precedenti

Poesie d'amore Home

Poesie amore successive




Poesie d'amore: Mappa

E poi non dimenticare di visitare i nostri siti amici:


Frasi d'amore - softwareplanet.net - scambio banner
scambio link - dediche d'amore - frasi d'amore - frasi speciali
barzellette-giochi